Vetri e Cristalli di Sicurezza

La sicurezza, prima di tutto. Questo è l’obiettivo della Vetreria Re, sia che si tratti di sicurezza nella performance di resistenza della lastra o sicurezza intesa come protezione e difesa dall’esterno.

Qualora si presenti la necessità di fronteggiare significativi sbalzi di temperatura o temperature elevate la Vetreria propone vetri ceramici in grado di sopportare temperature di 800°C oltre a costituire un eccellente filtro per i raggi ultravioletti (UV). In gamma anche vetri anti effrazione, anti sfondamento o anti proiettili.

Vetri e cristalli di sicurezza trovano le più diffuse applicazioni per musei, negozi, banche e assicurazioni.

In questa categoria merita di essere menzionato anche il vetro armato o retinato, un particolare tipo di vetro lucido non perfettamente trasparente, che tuttavia consente il filtraggio della luce. Caratterizzato dalla presenza di una rete di fili metallici cromati, che possono correre solo nel verso della colata o formare una vera e propria rete metallica, il vetro retinato offre importanti caratteristiche di resistenza antincendio.

Attiva sin dal 1989 nel settore della lavorazione del vetro strutturale, artistico e di sicurezza, la Vetreria Re si occupa delle fasi di progettazione,taglio, stratificazione e installazione di lastre di vetro di sicurezza, perprodurrevetristratificatidiqualità elevata e garantire alla committenza un servizio impeccabile in tutte le sue fasi. A disposizione per certificazioni, calcoli e verifiche strutturali nel campo di edilizia, architettura, industria e contract, la Vetreria Re esegue anche operazioni di molatura, sabbiatura, tempera, verniciatura e lavorazione a controllo numerico.

Caratterizzato da coefficienti di dilatazione bassissimi, il vetro ceramico si presta per tutte le applicazioni in cui sia richiesta una notevole resistenza alle temperature elevate e agli sbalzi di temperatura: questo materiale è infatti in grado di sopportare temperature di800°C e costituisce un eccellente filtro per i raggi ultravioletti (UV). Tali caratteristiche rendono il vetro ceramico ideale come protezione per lampade a ioduri metallici, e più in generale per tutte le applicazioni che richiedono resistenza alle alte temperature.

La Vetreria Re è attiva nel settore della progettazione e realizzazione di opere architettoniche e urbane in vetro strutturale, oltre che di vetrate artistiche, elementi in vetro di sicurezza come box doccia, pensiline, parapetti e molto altro ancora sin dal 1989. Trattandosi di opere per la cui realizzazione è fondamentale attenersi a criteri di sicurezza stabiliti chiaramente anche dalla normativa in materia (per approfondire l'aspetto legislativo, si vedano in particolare le pagine dedicate ai vetri antinfortunistici e ai vetri antirumore), occorre utilizzare esclusivamente prodotti che non costituiscano una minaccia per la sicurezza delle persone come i vetri stratificati (o cristalli accoppiati) o i vetri temprati (o cristalli temperati).

Le caratteristiche del vetro antiproiettile sono tali da conferirgli la capacità di resistere alla penetrazione quando colpito da proiettili. Otticamente trasparente, il vetro antiproiettile, anche detto vetro balistico o armatura trasparente, può essere realizzato con la combinazione di due o più tipi di vetro, uno fisso e uno morbido, oppure dall’inserimento di un laminato di sicurezza o pellicola plastica sulla superficie del vetro. Nel primo caso, il vetro antiproiettile viene reso elastico dalla presenza dello strato morbido, che lo fa flettere invece che esplodere; nel secondo caso è invece la presenza della pellicola di sicurezza a fornire una protezione simile a quella garantita dal vetro antiproiettile multistrato.

Oggi l’industria vetraria propone una vastissima scelta di cristalli sempre più perfezionati per andare incontro alle diverse esigenze pratiche ed estetiche della committenza, sia essa pubblica o privata: dai doppi vetri ai vetri con coating magnetronico per incrementare l’isolamento termico, dal vetrocemento alle vetrate artistiche, dai cristalli di sicurezza blindati, stratificati (o accoppiati), temperati, antisfondamento o antintrusione ai vetri antinfortunistici, la cui applicazione è regolamentata da precise norme di legge in materia di sicurezza in edilizia e sicurezza sul lavoro.

Il vetro temperato si ottiene a partire dal riscaldamento di una normale lastra di vetro float, che viene inserita all’interno di un apposito forno e riscaldata fino alla temperatura di "transizione vetrosa", o di tempra (640 °C circa), che causa il rammollimento della struttura. Una volta rammollita, la lastra di vetro viene estratta dal forno e raffreddata bruscamente tramite getti di aria fredda ad alta pressione, che causano l’indurimento della sola superficie esterna, mentre l’interno si mantiene caldo, e dunque viscoso, più a lungo.

Il vetro armato o retinato è un particolare tipo di vetro lucido non perfettamente trasparente, che tuttavia consente il filtraggio della luce. Caratterizzato dalla presenza di una rete di fili metallici cromati, che possono correre solo nel verso della colata o formare una vera e propria rete metallica, il vetro retinato è un vetro sodico calcico trasparente dalle caratteristiche superfici levigate, piane e parallele, che offre importanti caratteristiche di resistenza antincendio. Viene prodotto attraverso il colaggio e la laminazione di due lastre allo stato pastoso tra le quali viene interposta una reticella d’acciaio elettrosaldata a maglie quadrate, che permette di mantenere coesa la lastra anche in caso di rottura.

Attiva nel campo della lavorazione del vetro dal 1989, la Vetreria Reè specializzata in particolare nella lavorazione e produzione di lastre di vetro industriale, di sicurezza, artistico e strutturale per usi domestici, commerciali e industriali. Fiore all’occhiello della produzione della Vetreria Re è rappresentato in particolare dal settore della sicurezza: con una proposta che include cristalli blindati, stratificati o accoppiati, temprati/temperati, antisfondamento, antintrusione, antiproiettile, antinfortunistici, vetrate tagliafuoco REI e parafiamma RE e vetri retinati, non c’è minaccia a cuila Vetreria Re non abbia dato una specifica risposta di sicurezza.

I cristalli temperati, o temprati, vengono realizzati attraverso un particolare trattamento termico detto tempra, che consente di incrementarne fino a quattro cinque volte le caratteristiche di resistenza meccanica e di resistenza allo shock termico. Per ottenere il cristallo temperato è necessario inserire le lastre all’interno di un apposito forno che verrà portato fino alla temperatura di "transizione vetrosa", o di tempra, corrispondente a circa 640 °C, per poi raffreddarla bruscamentetramite getti di aria fredda. Questo procedimento è in grado di causare l'indurimento degli strati superficiali del cristallo, che si contraggono mentre la parte interna, ancora calda, si mantiene viscosa.

Per garantire un’efficace protezione antincendio specie in ambienti particolarmente soggetti al rischio di propagazione delle fiamme è essenziale utilizzare vetrate parafiamme e tagliafuoco classificate secondo i codici stabiliti dal Decreto del Ministero dell'Interno n° 339 del 30 novembre 1983 e aggiornati in base al Decreto Ministeriale del 16 febbraio 2007. Ma qual è la differenza tra il vetro parafiamma (RE) e il vetro tagliafuoco (REI)? Perché scegliere un tipo di vetro piuttosto che l’altro? In quali ambienti può essere più indicato il vetro parafiamma RE e in quali invece si richiede la protezione delle vetrate tagliafuoco REI?

Essenziali per una efficace protezione antincendio all’interno di edifici residenziali o lavorativi, le vetrate tagliafuoco o parafiamma consentono di coniugare efficacemente esigenze estetiche e di sicurezza. Anche in ambienti particolarmente soggetti a rischio di incendio, infatti, difficilmente si può prescindere completamente dall’uso del vetro per la realizzazione di finestre e vetrate che consentano l’ingresso della luce e rendano meno opprimenti anche gli ambienti più scuri. Tuttavia, se non adeguatamente trattato per massimizzare le sue caratteristiche antincendio, il vetro non possiede, di suo, la capacità di impedire il propagarsi delle fiamme.

I doppi vetri sono una tipologia di cristallo estremamente versatile e dalle prestazioni notevoli. Come si è visto in modo dettagliato nella sezione dedicata all’isolamento termico e acustico offerto dai doppi vetri, questi sono in grado di incidere positivamente sulla riduzione dei consumi di abitazioni private o attività commerciali. Inoltre, grazie alla possibilità di inserire una pellicola antisfondamento all’interno del vetrocamera, è possibile rendere i doppi vetri molto più sicuri e dunque adatti anche ad essere utilizzati per la realizzazione delle vetrine di banche, assicurazioni, istituti di credito e altri uffici pubblici in cui sono richiesti elevati livelli di sicurezza.

La Vetreria Re, attiva nella progettazione, lavorazione e realizzazione di elementi architettonici in vetro dal 1989, propone ai suoi clienti l’utilizzo di doppi vetri in ambito residenziale e lavorativo, per la realizzazione di porte, finestre e portefinestre, così come per vetrine di negozi, banche, agenzie assicurative, esercizi commerciali o locali pubblici in genere. Caratterizzati da una struttura costituita da due o più strati di vetro sigillati tra loro con una camera d’aria nel mezzo, a seconda delle caratteristiche richieste, i doppi vetri (o vetrocamera) possono essere di vari tipi.

Importantissime per qualsiasi tipo di attività commerciale, le vetrine rappresentano la prima e principale forma di promozione di qualsiasi negozio. Primo contatto tra il cliente e la merce in vendita, le vetrine hanno insieme il compito di proteggere ed esporre i prodotti in vendita. In alcuni casi, per massimizzare la visibilità della merce, alcuni esercizi commerciali decidono di mantenere visibile il contenuto delle vetrine anche durante gli orari notturni, nelle festività e in generale durante i periodi di chiusura del negozio stesso.

La tutela di oggetti artistici e beni culturali conservati all’interno di musei e gallerie d’arte implica la coordinazione delle più sofisticate strategie e tecnologie, al fine di garantire la massima sicurezza del complesso museale, dei beni ivi conservati, del personale in esso operante e dei numerosi visitatori che accedono giornalmente alla struttura. I sistemi di sicurezza applicati ai musei devono riguardare la protezione antincendio, il sistema antintrusione, il sistema di evacuazione, il sistema di protezione dei beni conservati nel museo e un affidabile sistema antiterrorismo e antivandalismo. Oltre all’utilizzo di software e impiantistica di controllo e supervisione progettati avvalendosi delle tecnologie più avanzate, i musei non possono fare a meno di impiegare cristalli di sicurezza per la realizzazione di teche e vetrine protettive.

I cristalli di sicurezza antinfortunistici devono necessariamente essere installati in ogni situazione in cui esiste il rischio che possano causare lesioni a persone, in caso di rottura accidentale della superficie del vetro stesso.

Per proteggere la sicurezza della vostra casa o del luogo di lavoro contro eventuali tentativi di intrusione, la Vetreria Re propone speciali vetri di sicurezza certificati, in grado di resistere a tentativi di sfondamento ed effrazione.

Nata nel 1989 come azienda a conduzione familiare, nel corso degli anni la Vetreria Re ha ampliato e diversificato sempre più le proprie competenze, offrendo cristalli che all’elevato grado di sicurezza riescono a unire un design innovativo e accattivante. Grazie all’uso di tecnologie produttive all’avanguardia, la Vetreria Re è in grado di sviluppare i prodotti più innovativi in termini di design e di funzionalità. Di qui un ampio catalogo che, per quanto concerne i cristalli di sicurezza, include vetri accoppiati, vetri stratificati, cristalli temprati, vetri blindati, cristalli di sicurezza antisfondamento, antinfortunistici e antintrusione.

Il vetro temprato, anche conosciuto come vetro temperato, si ottiene tramite un particolare trattamento termico (tempra) che causa l’indurimento del pezzo, precedentemente lavorato e tagliato alle dimensioni richieste. La lavorazione del vetro temprato o temperato lo rende particolarmente resistente, in quanto eventuali difetti superficiali del cristallo vengono compressi dalle tensioni meccaniche, e la parte interna rimane più protetta: in questo modo è praticamente impossibile che si assista alla formazione di difetti e crepe che possono portare alla rottura del vetro stesso.

Per prevenire atti di vandalismo o tentativi di effrazione in casa o sul luogo di lavoro, è fondamentale proteggere le zone tradizionalmente più vulnerabili, ossia i punti di apertura come porte e finestre che permettono di entrare e uscire dagli edifici e al contempo consentono il ricambio d’aria. Oggi la sicurezza è un valore sempre più importante, a cui si ispira un numero crescente di persone nella scelta degli elementi costitutivi della propria casa o del proprio luogo di lavoro. Ma quali sono gli accorgimenti che permettono di incrementare il valore della sicurezza domestica? In altre parole, cosa si può fare per rendere più sicura la propria casa o il proprio posto di lavoro?

Il vetro stratificato rientra nella famiglia dei cristalli di sicurezza, di cui fanno parte anche i vetri blindati, temperati, accoppiati, antintrusione, antinfortunistici e antisfondamento. Costituiti da due o più lastre di vetro accoppiate tramite inserimento di lastre di PVB (polivinilbutirrale), i cristalli stratificati consentono di ottenere elevati standard di sicurezza in edifici adibiti a uso residenziale, commerciale o industriale.

Sul mercato oggi sono presenti innumerevoli tipologie di vetri e cristalli di sicurezza. Tra questi, il vetro blindato è la soluzione in grado di unire al meglio sicurezza e design. I cristalli blindati prodotti su misura dalla Vetreria Re sono vetri di sicurezza di classe superiore, certificati dalle più aggiornate normative vigenti in materia di sicurezza. Ma vediamo insieme le caratteristiche tecniche dei vetri blindati, per capire in cosa si differenziano rispetto ad altri cristalli di sicurezza, come i vetri stratificati, i vetri temprati o temperati, i vetri accoppiati, antiproiettile, antisfondamento, antintrusione, i vetri antinfortunistici, eccetera.

La Vetreria Re, attiva nel settore della lavorazione del vetro da oltre 20 anni e specializzata nella realizzazione di vetri e cristalli di sicurezza, anche su misura, propone alla sua clientela vetrate autoportanti e tagliafuoco, vetri antinfortunistici, vetri antiproiettile e antisfondamento, vetri isolanti e antirumore, vetrate a camera doppia o tripla, vetri per edilizia, vetri piani di sicurezza e molto altro ancora. Nata nel 1989 come vetreria a gestione familiare, la Vetreria Re negli anni è cresciuta e si è espansa, giungendo a conquistarsi una posizione di primo piano nel mercato delle vetrerie industriali, civili e professionali, grazie a una visione improntata sull'innovazione, sia in termini di tecnologie che di design, e alla collaborazione con aziende e professionisti del settore dell’arredamento, della meccanica e della progettazione.